01/mag/2011

29 APRILE: PARCO FOTOVOLTAICO ALLACCIATO!



LA NOSTRA STORIA!


QUANDO PENSO A QUELLO CHE UN GRUPPO ORGANIZZATO DA NOI E' STATO CAPACE DI METTERE IN PIEDI....MI VIENE LA PELLE D'OCA E TOCCO IL CIELO CON UN DITO DALLA FELICITA' !!!

Sembra impossibile, anche a me, che in un'Italia in crisi, con il 28% di disoccupazione giovanile, salari fermi, riduzione dei consumi, siamo riusciti A METTERE IN PIEDI E A REALIZZARE DUE INIZIATIVE NEL MONDO REALE.

ROBA DA ESSERE FIERI DELLA NOSTRA ITALIANITA' ALLA FACCIA DI CHI CI VUOLE MALE (SANGUISUGHE, GOVERNANTI E OPPOSIZIONE INCLUSI)




Mercato Libero non è un blog del dire....MA UN "PROGETTO DEL FARE" E DEL FARE INSIEME.

Lo abbiamo piu' volte ripetuto MA SIAMO STATI SOPRATUTTO CAPACI DI REALIZZARE quelli che erano solo progetti.

Non solo finanza chiaccherata...LA BORSA SALE...LA BORSA SCENDE, L'ORO, LE OBBLIGAZIONI..LE MATERIE PRIME GLI ETF, LE SICAV ECC ECC

Ma anche investimenti reali, delocalizzazione degli investimenti, DIVERSIFICAZIONE...il tutto CREANDO OCCASIONI E OPPORTUNITA' DI AMICIZIA !!!

SOLO 20 MESI FA ERA PURA UTOPIA...OGGI E' UNA GRAN BELLA REALTA'


L'INIZIATIVA LANCIATA DA MERCATO LIBERO SU UN PROGETTO LEGATO LEGATO ALLO SVILUPPO DELLE ENERGIE ALTERNATIVE HA COINVOLTO AMICI DA MEZZA ITALIA.


L'idea è nata da me e dall'amico del liceo, Marco mangiando qualcosa a Milano lo scorso febbraio. Tutto è partito da un piccolo bar in Piazza Bacone!

Da lì abbiamo coinvolto nella chiaccherata Daniele e Andrea che furono subito entusiasti... E poi Francesco e Giovanni che ci presentarono un progetto REALIZZABILE di un parco fotovoltaico su serra da un megawatt di potenza.

ECCO LA VEDUTA DALL'ALTO DEL PROGETTO REALIZZATO!



Nelle settimane seguenti, molti amici  si interessarono al progetto e al business plan.

Si unirono Saverio, Alessandro, Romolo, Matteo e suo padre, Paolo, Christian, William e suo figlio Marco, e poi Flavio, Davide, un terzo Paolo, Fabiano, Felice, Claudio, Stefano, Fabio, Francesco, Felice e Alfredo....

La società venne costituita a Giugno 2010! L'amica Notaio, Gabriella, ricordo mi disse:

"MA PAOLO, SEI SICURO DI QUELLO CHE STAI FACENDO? 27 SOCI SONO TROPPI, LA GESTIONE CREERA' PROBLEMI!"

Sapevo i rischi, ma l'idea di realizzare una cosa con i miei amici, i miei lettori, persone che mi hanno dimostrato una gran fiducia decidendo di investire i loro risparmi...MI PIACEVA MOLTISSIMO.

era uno dei miei sogni piu' grandi, realizzare una vera public company capace di mettere in piedi un progetto che per un singolo diventava proibitivo!


ANCHE LA SCELTA DELLA SOCIETA' GENERAL CONTRACTOR che ha costruito serre e parco E' STATA VINCENTE:

Il consorzio sociale ABN
guidato da Roberto Leonardi (al centro nella foto)! il consorzio ha sede a Perugia. non ha scopo di Lucro, fa lavorare moltissime cooperative dando lavoro a persone che sono in estrema difficoltà.

ROBERTO LEONARDI è un personaggio in gamba con una chiara visione dello sviluppo sociale (segue Yunus). Al suo fianco un team di grandi lavoratori.

Roberto è stato fin da subito entusiasta di poter realizzare un progetto non di un singolo imprenditore ma di VERA FINANZA DEMOCRATICA E POPOLARE (azionariato diffuso)!

DARE UN'OCCHIATA AL SITO MERITA: CONSORZIO ABN E ALL'AREA SERVIZI ABN AREA SERVIZI
Il consorzio opera da anni nel settore FOTOVOLTAICO ed è stato l'ideatore del progetto MILLE TETTI


MA ANDIAMO CON ORDINE...

DA GIUGNO IN AVANTI parte effettivamente il progetto.... e il 23 dicembre TERMINANO I LAVORI e la pratica consegnata al GSE.

Da allora sono passati 4 mesi e due giorni fa, FINALMENTE, L'ENEL HA ALLACCIATO L'IMPIANTO ALLA RETE!

ECCO ALCUNE FOTO ...RELATIVE ALL'ALLACCIAMENTO NELLA GIORNATA DI VENERDI'










FORSE AD ALCUNI DI VOI PUO' SEMBRARE FACILE ....scrivendo in poche righe un percorso di un anno .....

in realtà abbiamo passato momenti di intenso lavoro....a volte di preoccupazione, qualche incomprensione ma SEMPRE NEL RECIPROCO RISPETTO E CON UNA VOGLIA CRESCENTE DI TERMINARE IL PROGETTO
-la valutazione dei contratti
-la certezza che il capitale fosse sufficiente
-la scelta della banca e il lavoro documentale con la banca finanziatrice
-il contratto con i contadini che lavoreranno la serra
-l'intervento di agronomi
-ecc ecc

TANTI PICCOLI E GRANDI SCOGLI CHE DOVEVANO ESSERE RISOLTI DA UN GRUPPO DI PERSONE ETEROGENEO CHE E' NATO E SVILUPPATO NELLA PANCIA DI MERCATO LIBERO.

E' da ieri che ho i brividi di gioia ogni volta che penso a quello che siamo stati in grado di mettere in piedi con la forza del gruppo.

Un successo non di un imprenditore ma di tante persone che hanno lavorato insieme...

Un risultato di gruppo!

In un ambiente difficile e complicato come quello della burocrazia Italiana alle prese con un'economia asfittica e decadente.